Welink Agencies Welink Agencies
3-errori-redirect-per-non-perdere-traffico

I 3 errori da evitare con i redirect per non perdere traffico

Welink Agencies

Welink Agencies

I redirect sono una funzionalità molto importante che permette di “cambiare indirizzo” ad una determinata pagina. Si tratta di una funzionalità molto importante che permette di evitare errori dati da link non funzionanti.
I redirect sono molto utilizzati soprattutto quando un sito, crescendo sempre più, può avere la necessità di un cambio di struttura o quando un prodotto non è più disponibile e si vuole reindirizzare l’utente su una pagina di un prodotto simile.


Utilizzare al meglio i redirect è importante onde evitare l’incorrere di errori che potrebbero penalizzare il sito. Vediamo i quattro più frequenti.

Creare loop infiniti

Una cosa alla quale prestare molta attenzione è evitare dei loop. Quando si ha a che fare con molte pagine è probabile che, tramite reindirizzamenti, si vengano a creare dei loop che portano sempre alla stessa pagina. Ciò avviene quando si crea un redirect dalla pagina 1 alla pagina 2 e la pagina due ha un redirect verso la pagina 1.
Questo loop può essere riconosciuto dal crawler che, non capendo cosa esattamente stia succedendo, potrebbe deindicizzare le pagine in questione e ciò potrebbe causare una notevole perdita di traffico, soprattutto se queste sono tra le pagine più importanti del sito.


Per evitare questi cicli infiniti, è opportuno testare ogni redirect e vedere dove effettivamente questo porta.

 

Creare catene di redirect

I redirect di per sé non causano alcuna perdita di traffico o di ranking ma attenzione a non abusarne. Un errore molto frequente è, infatti, la creazione di catene fatte di redirect.
Ecco un esempio che dovrebbe rendere l’idea: 

  • /scarpecontacco viene reindirizzato a /scarpeeleganti
  • /scarpeeleganti viene reindirizzati a /scarpedonna
  • /scarpedonna viene reindirizzato a /scarpe

Ecco, in questo caso si ha una vera e propria catena che determina un rallentamento della velocità del sito e un incremento della frequenza di rimbalzo.

 

Usare un redirect 302 al posto di un redirect 301

Non vi è un solo tipo di redirect. Un reindirizzamento, infatti, può essere fatto per diversi motivi e può essere temporaneo o permanente. Utilizzare il giusto codice identificativo è molto importante, soprattutto per la comunicazione a Google.


I redirect più utilizzati sono il 301 ed il 302.


Il redirect 301 è un reindirizzamento permanente mentre il redirect 302 indica un reindirizzamento temporaneo. Il motivo per cui è necessario indicare quello giusto sta, appunto, nella comunicazione che diamo a Google. Con il 301 stiamo dicendo a Goolge che la pagina /scarpecontacco deve essere definitivamente reindirizza alla pagina /scarpe.

 

In questo modo tutto il ranking della pagina viene mantenuto.

 

Ma se noi comunichiamo a Google che la pagina /scarpecontacco è MOMENTANEAMENTE reindirizzata a /scarpe, potremmo generare una perdita di traffico è questo perché Google mantiene il ranking della vecchia pagina, mentre la nuova non riceverà nulla.
Inoltre, Google potrebbe considerare 301 redirect 302 rimasti attivi per troppo tempo.

 

Non tracciare i redirect

Quando si ha a che fare con un sito molto grande e la gestione è affidata a diversi professionisti, è importante tenere traccia di tutte le modifiche che vengono apportante ad un sito e tra queste modifiche rientrano anche i redirect.
Tenere traccia di tutti i redirect effettuati è molto importate onde evitare che su una pagina ne vengano effettuati di versi o, come abbiamo visto in precedenza, creare dei cicli infiniti.

 

In definitiva, i redirect sono uno strumento prezioso che può risolvere diverse problematiche. Quando decidiamo di applicarli, è bene tenere in mento di riflettere bene sulla durata del redirect (è permanente o temporaneo?) così da dare la giusta comunicazione a Google. Inoltre, è essenziale creare dei percorsi lineari, evitando catene e loop che potrebbero causare perdita di traffico.

Hai un’ Agenzia Digitale?

Fai conoscere la tua Agenzia su Welink Agencies